Lavori scientifici sulla Cura SOLVED

“Le migliori ricerche scientifiche sono quelle fatte per seguire le proprie passioni e soddisfare la propria curiosità.”

Noam Kitrey, MD, Dipartimento di Urologia, Sheba Medical Center, Ramat-gan, Israele

LAVORO SCIENTIFICO SULL’EFFICACIA DELLA CURA SOLVED

La cura con onde d’urto a bassa intensità focalizzate nella disfunzione erettile: teoria e risultati. (Autori: Gruenwald, Kitrey, Appel, Vardi – Ospedale di Haifa – Israele)

Introduzione: la cura con onde d’urto a bassa intensità focalizzate per il pene è recentemente emersa come una modalità nuova e promettente nel trattamento della disfunzione erettile (DE). Scopo: rivedere la letteratura pubblicata sul meccanismo d’azione e riportare i nostri dati clinici sulla sua efficacia negli uomini con Disfunzione erettile ad origine vascolare. Risultati: dai risultati di numerosi studi preclinici che sono stati effettuati fino ad oggi, prove sufficienti dimostrano che il meccanismo d’azione sottostante la cura con onde d’urto a bassa intensità focalizzate è probabilmente la neovascolarizzazione. Pertanto, l’applicazione locale ai corpi cavernosi può potenzialmente agire nello stesso meccanismo e aumentare il flusso sanguigno corporeo. Abbiamo riscontrato che l’applicazione ai pazienti che hanno risposto alla terapia orale (PDE5i) ha eliminato la loro dipendenza da PDE5i e sono stati in grado di raggiungere con successo l’erezione e la penetrazione vaginale (60-75%). Inoltre, i pazienti che non rispondono ai PDE5i sono diventati responder e capaci di penetrazione vaginale (72%). Inoltre, la cura con onde d’urto a bassa intensità focalizzate ha comportato un miglioramento a lungo termine del meccanismo erettile. Conclusioni: la cura con onde d’urto a bassa intensità focalizzate ha il potenziale per migliorare e ripristinare permanentemente la funzione erettile reintegrando il flusso sanguigno del pene. Questi risultati sono già molto interessanti e promettenti, saranno pubblicati ulteriori studi multicentrici con follow-up più lungo.

LAVORO SCIENTIFICO SUL MECCANISMO D’AZIONE DELLA CURA SOLVED

Trattamento della disfunzione erettile con onde d’urto a bassa intensità focalizzate. (Autori: Gruenwald, Appel, Kitrey, Vardi – Ospedale di Haifa – Israele) 

La cura con onde d’urto a bassa intensità focalizzate è una nuova modalità recentemente sviluppata per il trattamento della disfunzione erettile (D.E.). A differenza di altre opzioni di trattamento attuali per la D.E., tutte di natura palliativa, questa cura è unica in quanto mira a ripristinare il meccanismo erettile al fine di consentire erezioni naturali e spontanee. I risultati degli esperimenti scientifici di base hanno fornito la prova che la terapia con onde d’urto induce un microtrauma cellulare, che a sua volta stimola il rilascio di fattori angiogenetici e la conseguente neo-vascolarizzazione del tessuto trattato. La terapia extracorporea con onde d’urto è stata studiata clinicamente e applicata in diversi campi medici con vari gradi di successo. La terapia ad onde d’urto ad alta intensità viene utilizzata per la litotripsia a causa della sua natura distruttiva meccanica e le onde d’urto di media intensità hanno dimostrato proprietà antinfiammatorie e vengono utilizzate per il trattamento di una vasta gamma di condizioni ortopediche, come fratture, tendiniti e borsiti. Al contrario, la cura con onde d’urto a bassa intensità focalizzate ha proprietà angiogenetiche e viene quindi utilizzata nella gestione delle ferite croniche, della neuropatia periferica e della neovascolarizzazione cardiaca e peniena. Come risultato di queste caratteristiche, abbiamo avviato una serie di esperimenti per valutare l’effetto onde d’urto a bassa intensità focalizzate sul tessuto cavernoso di pazienti con D.E. vasculogenica. I risultati dei nostri studi, che includono anche uno studio di controllo randomizzato in doppio cieco, confermano che questa terapia genera un significativo miglioramento clinico della funzione erettile e un significativo miglioramento della emodinamica del pene senza alcun effetto avverso. Sebbene siano necessarie ulteriori approfondimenti, la cura con onde d’urto a bassa intensità focalizzate crea un nuovo standard di cura per gli uomini con D.E. vasculogenica.

LAVORO SCIENTIFICO SULL’EFFICACIA DELLA CURA SOLVED QUANDO I FARMACI FUNZIONANO POCO

La cura con onde d’urto a bassa intensità focalizzate ha un effetto fisiologico sulla funzione erettile? Risultati a breve termine di uno studio randomizzato in doppio cieco verso placebo. (Autori: Vardi, Appel, Kilchevsky, Gruenwald – Ospedale di Haifa – Israele) 

SCOPO: Abbiamo studiato l’effetto clinico e fisiologico della cura con onde d’urto a bassa intensità focalizzate su uomini con disfunzione erettile organica che rispondevano poco ai PDE5i. MATERIALI E METODI: Dopo un periodo di 1 mese di assenza di assunzione dei PDE5i, 67 uomini sono stati randomizzati per ricevere 12 sessioni di cura con onde d’urto a bassa intensità focalizzate o in alternativa di terapia finta. La funzione erettile e l’emodinamica peniena sono state valutate prima del primo trattamento (visita 1) e 1 mese dopo il trattamento finale (follow-up 1) utilizzando questionari della funzione sessuale convalidati e pletismografia veno-occlusiva. RISULTATI: Clinicamente abbiamo riscontrato un aumento significativamente maggiore del punteggio dell’Indice Internazionale della Funzione Erettile (IIEF) dalla visita 1 al follow-up 1 nel gruppo trattato con onde d’urto a bassa intensità focalizzate rispetto al gruppo trattato con terapia finta (media ± SEM 6.7 ± 0.9 vs 3.0 ± 1.4, p = 0.0322 ). Nel gruppo trattato con la cura ad onde d’urto a bassa intensità focalizzate, 19 uomini che inizialmente non erano in grado di raggiungere erezioni abbastanza dure per la penetrazione (punteggio di erezione 2 o meno) hanno raggiunto erezioni sufficientemente rigide per la penetrazione (punteggio di erezione 3 o maggiore) rispetto a nessuno del gruppo trattato con terapia finta. L’emodinamica peniena è migliorata significativamente nel gruppo trattato, ma non nel gruppo placebo. Nessuno degli uomini ha avuto disagio o ha riportato effetti collaterali dal trattamento. CONCLUSIONI: Questo è il primo studio randomizzato in doppio cieco verso placebo che dimostra che la cura a onde d’urto a bassa intensità focalizzate ha un effetto clinico e fisiologico positivo a breve termine sulla funzione erettile degli uomini che rispondono poco alla terapia con PDE5i. La fattibilità e la tollerabilità di questo trattamento, insieme alle sue potenziali caratteristiche riabilitative, ne fanno una nuova e attraente opzione terapeutica per gli uomini con disfunzione erettile (D.E.).

LAVORO SCIENTIFICO SULL’EFFICACIA DELLA CURA SOLVED QUANDO I FARMACI NON FUNZIONANO

Il trattamento del pene con onde d’urto a bassa intensità focalizzate è in grado di ridare l’erezione ai pazienti che non rispondono ai PDE5i: uno studio in doppio cieco controllato verso placebo. (Autori: Kitrey, Gruenwald, Appel, Shechter, Massarwa, Vardi – Ospedale di Haifa – Israele)

SCOPO: Abbiamo eseguito una valutazione del trattamento del pene con onde d’urto a bassa intensità focalizzate controllate verso placebo in pazienti incapaci di raggiungere rapporti sessuali usando PDE5i (inibitori della fosfodiesterasi di tipo 5). MATERIALI E METODI: Questo studio prospettico, randomizzato, in doppio cieco controllato verso placebo è stato condotto in pazienti con disfunzione erettile vasculogenica che hanno smesso di usare PDE5i a causa della mancanza di efficacia. Tutti i pazienti hanno avuto un punteggio di durezza di erezione di 2 o meno con PDE5i. Un totale di 58 pazienti sono stati randomizzati, di cui 39 trattati con onde d’urto a bassa intensità focalizzate e 19 trattati con una sonda finta. 16 pazienti del gruppo placebo hanno ricevuto un ciclo di onde d’urto vere 1 mese dopo il finto trattamento. Tutti i pazienti sono stati valutati all’inizio e 1 mese dopo la fine del trattamento utilizzando questionari validati per la disfunzione erettile e la tecnica di valutazione della funzionalità dell’endotelio penieno. La funzionalità erettile è stata valutata mentre i pazienti continuavano ad assumere PDE5i. RISULTATI: il 54% dei pazienti nel gruppo di trattamento a onde d’urto a bassa intensità focalizzate hanno raggiunto un’erezione abbastanza dura per la penetrazione vaginale, cioè un EHS (punteggio di erezione) di 3, mentre invece nel gruppo placebo lo 0% (p >0,001). Secondo le modifiche apportate all’IIEF (International Index of Erectile Function) il punteggio è risultato migliore nel 40% degli uomini che hanno ricevuto un trattamento a onde d’urto a bassa intensità focalizzate ma in nessuno nel gruppo placebo (p = 0,001). Dei pazienti trattati con onde d’urto vere dopo un primo trattamento simulato, il 56% ha raggiunto un’erezione abbastanza dura per la penetrazione (p <0,005). CONCLUSIONI: Il trattamento a onde d’urto a bassa intensità è efficace anche nei pazienti con disfunzione erettile grave che non rispondono ai PDE5i. Dopo il trattamento la metà di loro è stata in grado di raggiungere un’erezione abbastanza dura da penetrare. È necessario un follow-up più lungo per determinare il ruolo del trattamento a onde d’urto a bassa intensità focalizzate in questi casi difficili, ma nel frattempo i risultati sono molto interessanti.

LAVORO SCIENTIFICO SULLA DURATA DEI RISULTATI DELLA CURA SOLVED

Trattamento a onde d’urto a bassa intensità per la disfunzione erettile: quanto dura l’effetto? (Autori: Kitrey, Vardi, Appel, Shechter, Massarwi, Abu-Ghanem, Gruenwald – Ospedale di Haifa – Israele) 

SCOPO: Abbiamo studiato l’efficacia a lungo termine (2 anni) del trattamento del pene con onde d’urto a bassa intensità focalizzate su pazienti che partivano da un iniziale successo. MATERIALI E METODI: Gli uomini con esito positivo della cura con onde d’urto a bassa intensità focalizzate secondo la minima differenza clinicamente importante sul questionario IIEF (International Index of Erectile Function) sono stati seguiti a 6, 12, 18 e 24 mesi. L’efficacia è stata valutata dall’IIEF. Il fallimento durante il follow-up è stato definito come una diminuzione dell’IIEF al di sotto della differenza minima clinicamente importante. RISULTATI: Abbiamo esaminato un totale di 156 pazienti sottoposti allo stesso protocollo di trattamento, ma che avevano partecipato a diversi studi clinici. A 1 mese il trattamento ha avuto successo in 99 pazienti (63,5%). Durante il follow-up è stata osservata una diminuzione graduale dell’efficacia. L’effetto benefico è stato mantenuto dopo 2 anni in soli 53 dei 99 pazienti (53,5%) nei quali il successo era inizialmente raggiunto. I pazienti con grave disfunzione erettile erano inclini a un fallimento più veloce rispetto a quelli con disfunzione erettile moderata. Durante il follow-up di 2 anni l’effetto del trattamento a onde d’urto a bassa intensità è stato perso in quasi tutti i pazienti con diabete che presentavano una grave disfunzione erettile iniziale. D’altra parte, i pazienti con forme più lievi di disfunzione erettile senza diabete hanno il 76% di probabilità che l’effetto benefico del trattamento a onde d’urto a bassa intensità focalizzate sia conservato oltre i 2 anni. CONCLUSIONI: Il trattamento a onde d’urto a bassa intensità focalizzate è sicuramente efficace a breve termine e l’efficacia del trattamento è stata mantenuta dopo 2 anni nella metà dei pazienti. Nei pazienti con forme più lievi di disfunzione erettile è probabile che l’effetto benefico venga preservato anche più a lungo.


Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: